Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni

Strumenti personali

This is SunRain Plone Theme
Tu sei qui: Home / Il Patrimonio / Fondi giudiziari / Pretura di Monfalcone, bb.193 e regg.115 (1922-1929). Inventario

Pretura di Monfalcone, bb.193 e regg.115 (1922-1929). Inventario

 

L’occupazione militare, seguita alla vittoria italiana nella I guerra mondiale, e la successiva annessione della Venezia Giulia al Regno d’Italia, decretata nel 1920, non comportarono alcuna innovazione immediata rispetto al sistema giurisdizionale vigente sotto l'Austria.

I Giudizi distrettuali del Goriziano, al pari delle altre magistrature giudiziarie dei territori annessi, continuarono ad agire nell’ambito delle competenze e delle circoscrizioni preesistenti, applicando le leggi e seguendo le procedure previste dall’ordinamento austriaco, finché nel 1922, anche con il cambiamento della denominazione in Pretura, si passò gradualmente alla organizzazione giudiziaria italiana.

Infatti in quell’anno, ai giudizi distrettuali venne applicato il codice di procedura penale vigente in Italia, mentre per gli affari civili e di procedura civile l’applicazione della legislazione italiana si completò nel 1929.

 

Il fondo comprende: "Atti presidiali" 1922-1929. "Processi civili ordinari" 1922-1929. "Petizioni e processi per mandato" 1922-1929. "Affari bagatellari" 1922-1929. "Procedura monitoria" 1922-1929. "Disdette di contratti" 1924-1929. "Assistenza legale" 1923-1929. "Affari d'esecuzione" 1922-1929. "Disposizioni provvisorie" 1922-1929. "Ventilazioni ereditarie" 1922-1929. "Tutele e cure" 1922-1929. "Atti civili diversi" 1922-1929. "Affari della commissione arbitrale" 1923-1929. Procedura d'accomodamento" 1922-1929. "Miscellanea".  "Archivio aggregato di atti della Pretura di Comeno" 1922-1929.

 

Consulta l'inventario.